Informativa cookie

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ora sono bloccati, se riscontri problemi nell'uso del sito potrebbe essere dovuto a questo blocco. Clicca su OK per risolvere i problemi.

Urbino venerdì 27 marzo 2015 Giornata della legalità

Comunicato stampa sulla Giornata della Legalità in Urbino:

carlino giornata legalitaLa Giornata della Legalità, che si è svolta in Urbino venerdì 27 marzo sotto il patrocinio del Comune di Urbino, ha rappresentato un’occasione preziosa per parlare di lotta alla mafia e alla corruzione. Una grande opportunità che si è concretizzata, dopo mesi di lavoro, grazie all’impegno del gruppo M5S di Urbino con l’Associazione “Urbino.org” e alla partecipazione di Sinistra per Urbino.

Si è trattato di una giornata intensa i cui partecipanti hanno avuto la possibilità di riflettere e di confrontarsi con diverse personalità quali Davide Grassi, avvocato penalista e Blogger del Fatto Quotidiano, il Senatore M5S Mario Michele Giarrusso e la Regista Sabina Guzzanti.

Un evento di rilevanza nazionale dunque che ha visto la compartecipazione di cittadini urbinati e studenti fuorisede, uniti dall’esigenza comune di conoscere, riconoscere e condannare ogni forma di mafia e corruzione. E quale tema più attuale, visti i recenti scandali che hanno gettato un’ulteriore ombra sull’onestà e sulla trasparenza delle nostre amministrazioni, in cui, tra i tanti, sono coinvolti, come abbiamo avuto modo di leggere sui quotidiani, il presidente dell’Ersu ducale Giancarlo Sacchi e l’ex-capo dell’Agenzia delle Entrata di Urbino Piero Micheli.

La giornata è iniziata con una conferenza dal titolo “Mafie in Italia, da Cosa Nostra a Mafia-Capitale”, cui hanno partecipato alcune personalità autorevoli nel settore quali Mario Michele Giarrusso, senatore del M5S in Commissione Giustizia e in Commissione Antimafia, l'avvocato penalista Davide Grassi, responsabile di numerose inchieste su infiltrazioni mafiose ed il giornalista Matteo Marini, insieme hanno illustrato al pubblico l’evoluzione delle diverse forme di criminalità organizzata e la loro diffusione nel nostro paese, dalle realtà locali a quelle nazionali.

Nel pomeriggio, l’evento è proseguito al Cinema Ducale, dove il candidato consigliere regionale del M5S Piergiorgio Fabbri ha introdotto la proiezione del film “La Trattativa”, un documentario tanto inquietante quanto doloroso sulla presunta negoziazione tra Stato e mafia.

A seguire un’ulteriore occasione di dibattito, vivo e spontaneo, tra il pubblico e la stessa Guzzanti, che era presente per l’iniziativa. Durante il dibattito, studenti, adolescenti e cittadini hanno interagito con la regista affrontando insieme le tante domande che un documentario di tale portata riesce a suscitare.

Dunque grandi personalità hanno scelto proprio Urbino come palcoscenico per parlare apertamente e liberamente di mafia, in quello che è stato un evento senza precedenti per la città. Ma Urbino è rimasta cieca e silente, avvolta nel suo continuo egocentrismo: nonostante la grande attualità della tematica affrontata, sembra che né le cariche politiche né la stampa locale abbiano mostrato interesse e partecipazione all’evento (eccezion fatta per il saluto iniziale del Sindaco Gambini e la presenza in mattinata degli Assessori Ciampi e Cangiotti – praticamente il Consiglio Comunale è stato rappresentato solo dal Consigliere del M5S Emilia Forti).

Infatti, non fosse stato per la presenza della Rai, l’evento sarebbe passato in totale sordina. Ci chiediamo sconcertati il perché di tale assenza, vista la grande attualità dell’argomento, vista l’influenza malata che le mafie hanno sul nostro futuro, vista l’impellente necessità che tutti abbiamo di conoscerne la natura e le dinamiche che attanagliano anche il nostro territorio e che, pertanto, ci riguardano da vicino.


Tg3 Giornata della Legalità

 Gli streaming: conferenza / presentazione proiezione film / dibattito con Sabina Guzzanti

Montefeltro TV - Intervento di Mario Giarrusso M5S

AddThis Social Bookmark Button