Informativa cookie

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ora sono bloccati, se riscontri problemi nell'uso del sito potrebbe essere dovuto a questo blocco. Clicca su OK per risolvere i problemi.

SANITA’ E POLITICHE SOCIALI

Urbino terzo polo dell’area vasta e dell’ambito territoriale

In tutti i luoghi deputati, quali Conferenze dei Sindaci, tavoli di programmazione, ecc, il Sindaco agirà, per quanto in suo potere, al fine di pervenire ai seguenti obiettivi:

  • Potenziare il ruolo dell’Ospedale di Urbino quale polo ospedaliero per tutto l’entroterra con rafforzamento prioritario delle strutture e dei Servizi di Pronto Soccorso, e attivazione della pista di atterraggio per l’Eliambulanza all’interno del perimetro del complesso ospedaliero
  • Potenziare l’integrazione Socio-sanitaria adottando tutti quegli atti, di natura programmatoria ed organizzativa utili a realizzare la gestione integrata e comune fra Servizi Sociali Comunali, Servizi erogati dall’Ambito Territoriale Sociale e Servizi Socio-Sanitari del Distretto Sanitario, garantendone qualità e continuità nel tempo mediante il ricorso prioritario a personale dipendente degli Enti Locali e della Azienda Sanitaria ed esclusivamente ove ciò non possibile, ed in forma residuale, mediante gare di appalto ad evidenza pubblica per la gestione dei Servizi, evitando il ricorso al precariato
  • Parere negativo alla creazione dell’Ospedale Unico in sostituzione degli attuali nosocomi di Pesaro e Fano, e totale contrarietà al ricorso all’utilizzo dei contratti capestro di project financing
  • Perseguimento di politiche sociali volte a: mantenere, laddove possibile, gli anziani nel loro ambiente familiare, e a valutare la possibilità di realizzare una serie di alloggi diffusi, prioritariamente all’interno delle mura, da affittare ad anziani autosufficienti, che prevedano, a richiesta degli occupanti, la possibilità di usufruire di servizi di pulizia e consegna dei pasti a domicilio
  • Individuazione di nuove aree di aggregazione giovanile, sia esterne che interne e riqualificazione di quelle già esistenti
AddThis Social Bookmark Button