Informativa cookie

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ora sono bloccati, se riscontri problemi nell'uso del sito potrebbe essere dovuto a questo blocco. Clicca su OK per risolvere i problemi.

Parcheggio di Santa Lucia un problema da affrontare

santa lucia messaggeroIl 24 febbraio si è tenuta una conferenza stampa congiunta del M5S Urbino e Sinistra per Urbino per fare il punto della situazione sul parcheggio di Santa Lucia e proporre un’assunzione di responsabilità a coloro che questa struttura l’hanno voluta realizzare.

Nell’incontro si è voluto tracciare un excursus storico sulla costruzione e soprattutto rimarcare come questo investimento sbagliato inciderà sulle scelte future della nostra città, sullo sviluppo economico e su quello commerciale e riteniamo doveroso che i cittadini siano informati su come stanno realmente le cose.

Il contributo infatti, che il Comune di Urbino versa ogni anno ad Urbino Servizi con motivazioni fantasiose, è in realtà una "tassa occulta", in quanto, secondo la legge Cottarelli, un Comune non può finanziare le proprie partecipate, che nascono appunto per sostenere il Comune in alcuni servizi, ma che devono reggersi in autonomia.

Nel nostro caso invece, il sostegno economico ad Urbino Servizi viene principalmente dal Comune attraverso soldi che vengono di fatto sottratti alla popolazione poiché potrebbero essere spesi in servizi utili alla città piuttosto che risparmiati togliendo invece risorse al fine di andare a risanare l’esorbitante debito.

Invece di rimbalzarsi responsabilità e negare la reale situazione, sostenendo l’utilità e l’efficienza della struttura ed avanzando fantomatiche soluzioni senza un concreto piano industriale, riterremmo assai più onesto se l’amministrazione ammettesse che gli investimenti di Urbino Servizi non riescono a ripagare il debito e dichiarasse apertamente la necessità di una “tassa occulta” chiedendo direttamente ai cittadini un contributo che gli consenta poi di usufruire del parcheggio gratuitamente, piuttosto che continuare a fare scelte che ruotano intorno a Santa Lucia invece che intorno ai bisogni dei cittadini e alle esigenze della città.

Sarebbe inoltre gradita maggiore trasparenza e coinvolgimento dei cittadini ai quali l’amministrazione dovrebbe spiegare che sulle loro teste pesa un debito di 12 milioni di euro, che si ritroveranno a pagare, se non direttamente attraverso una tassa, indirettamente, come accade tutt’ora, attraverso i soldi che il comune sottrae ai servizi a favore della città, per finanziare la sua partecipata.

Sarebbe altrettanto gradito condividere con i cittadini quali siano le intenzioni e i progetti dell’amministrazione rispetto a questa situazione, quale sia il piano industriale che ci salverà dal debito, sempre che ce ne sia uno, visto che nonostante le richieste fatte in consiglio comunale, non ci è stata data risposta a riguardo.

Questo permetterebbe anche di fare una valutazione trasparente su come questo investimento va ha incidere su un bilancio comunale sempre più obbligato dalla politica dei tagli Infine vorremmo semplicemente che sia chiara la responsabilità di tutta la classe politica coinvolta nelle scelta sbagliata che ha portato a questa drammatica situazione. Vorremmo un’onesta e semplice ammissione di responsabilità da parte di coloro che hanno voluto, approvato e comunque non contrastato un investimento sbagliato, a partire dagli attuali amministratori, che si ritrovano oggi a dover gestire questo errore ereditato dalla vecchia amministrazione PD ma del quale gran parte di loro sono altrettanto responsabili.

Sì, perché lo stesso Sindaco Gambini ha fortemente voluto quest’opera, sia da consigliere PD che dai banchi della minoranza, così come il vicesindaco Crespini, il Presidente del Consiglio Massimo Guidi, l’allora consigliere del PD Sirotti, oggi consigliere CUT…

Queste persone che oggi sono alla guida della città e del consiglio comunale sono tutti responsabili della situazione economica in cui versa la città ora e per i prossimi decenni, dovrebbero dimostrare senso di responsabilità dimettendosi.

santa lucia resto del carlino


Video della conferenza stampa (Tele 2000)

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna