Informativa cookie

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ora sono bloccati, se riscontri problemi nell'uso del sito potrebbe essere dovuto a questo blocco. Clicca su OK per risolvere i problemi.

Un bilancio di previsione che non ci convince

Sindaco e vicesindaco sfruttano meschinamente un errore delle minoranze quando ipotizzano che se non ci sono state osservazioni al bilancio di previsione quest’ultimo sia condiviso e ineccepibile.

articolo Il consiglio comunale sa di aver votato il bilancio in fretta e furia, senza presentazione e in un momento di assenza di alcuni consiglieri di minoranza.

A nulla sono valse le rimostranze fatte dai consiglieri e se la maggioranza avesse veramente desiderato osservazioni e condivisione del bilancio avrebbe concesso l’indulgenza della riapertura del punto in discussione.

Certo si è ligi ai regolamenti quando questi tornano a proprio personale vantaggio e li si sfrutta per fare dichiarazioni mendaci sulla stampa.

Il vicesindaco Crespini che ha ascoltato l’aspro dibattito sulla svendita del patrimonio immobiliare del comune e sulla determinazione delle tasse comunali sa bene quindi quanto il m5s si ritenga insoddisfatto della politica economica messa in atto dall’assessore al bilancio che si limita a far tornare i conti con i medesimi strumenti messi in atto dall’amministrazione precedente e tanto osteggiati, all’epoca, dal’attuale maggioranza (vedi alienazioni e tassa di soggiorno).

Le affermazioni che abbiamo letto sulla stampa dimostrano tutta la strategia politica di questa maggioranza disinteressata agli apporti critici e concentrata a sbandierare miseri successi costruiti ad arte sull’ingenuità altrui e assolutamente non corrispondenti alla realtà.

Ci procura profonda delusione questo espediente mediatico che ci conferma ancora una volta l’interesse di questa maggioranza alla propaganda piuttosto che a un reale confronto sui fatti.

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna